Solstizio

In questa strana notte che sembra
Come fuori dal tempo
Come se sparisse ogni ombra
Tocco i ricordi, li sento

Come delle lumache che vanno a ritroso
Risalendo la bava in un viaggio vischioso
Risento sabbie passate, e fuochi sfumati
Rivedo i tuoi occhi … in me mai scordati

Uno squarcio con echi
Sopra ere passate
Riapre occhi ciechi
Ad esistenze scordate

Fra la pace e la guerra
Oltre razza e nazione
Tra il cosmo e la terra
Nella Cintura di Orione

Tra le ingiurie e le bestemmie
Affianco ad angeli caduti
Fra Atlantide e Gerusalemme
Nei i segreti ormai perduti

Pelle d’ebano tra piume di struzzo
Come se fossi nel fondo di un pozzo
Mari e deserti a fatica passati
Rughe vistose su volti abbronzati

Tra vestali creduti
Tra i vestiti caduti
Fra mete scordate
In altre vite vissute

Un magnifico tempio
Tra Edifici e colonne
Un cielo ormai empio
Sopra uomini e donne

Strutture orgogliose
Dorate e preziose
In mezzo a vergini spose
E ad amanti lussuriose

Stanotte mi vedo
Avvolto di volti
Stanotte mi siedo
Sui ricordi sepolti

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...